In vacanza far mangiare bene i bambini è sempre difficile, soprattutto quando non si ha la possibilità di cucinare il pasto a casa.

Allora si ripiega sui classici panini o pezzi di pizza/focaccia, facili da portare in spiaggia o nelle gite fuori porta. Vediamo quindi 7 consigli per gestire al meglio l’alimentazione dei più piccoli!

  1. Non saltare i pasti

    è bene consumare 5 pasti al giorno (colazione, pranzo, cena e due spuntini), per non avere troppa fame al pasto successivo!

  2. La colazione, il pasto più importante della giornata!

    Che sia a casa o al bar, è sempre bene indirizzare la scelta dei più piccoli (ma anche dei grandi!) su una colazione sana, come ad esempio un bicchiere di latte o uno yogurt al naturale, accompagnato da una fetta di pane e marmellata oppure da una manciata di cereali e un frutto, al bar invece preferire una fetta di torta semplice e un bicchiere di latte oppure, come opzione salata, un toast e una spremuta d’arancia.

  3. Un pasto sano anche sotto l’ombrellone

    Per il pranzo sotto l’ombrellone è possibile consumare un pasto sano ed equilibrato, scegliendo, ad esempio, un’insalata di orzo o farro con pomodorini, mozzarella e basilico (se la preparate a casa, conservatela all’ombra e all’interno di una borsa termica refrigerata). Anche il panino può essere un pranzo completo, l’importante è saperlo scegliere bene: preferire un pane integrale con del prosciutto cotto e dell’insalata oppure con una frittata di verdure o perché no con il classico tonno e pomodoro (ma senza maionese!)

  4. Portare con sé sempre un po’ di frutta fresca di stagione

    Frutta o in alternativa un pacchetto di crackers sono ottimi snack che permettono di poter gestire al meglio il classico “Mamma ho fame!”. Portarli sempre con sé durante gite o in spiaggia è dunque strategico per mamme e papà.

  5. E il gelato? Meglio quello artigianale e alla frutta

    Meno ricco di grassi rispetto a quelli confezionati industriali, è sempre meglio prediligere il gelato artigianale. Se non ci sono problemi di peso o altre indicazioni particolari, può essere consumato come merenda anche tutti i giorni, l’importante è non eccedere nelle quantità!

  6. Bere almeno 1,5 – 2 litri di acqua al giorno

    In estate il rischio disidratazione nei bambini è dietro l’angolo! Portare sempre nello zaino o in borsa una bottiglietta d’acqua, proponendo al bambino di fare qualche sorso di tanto in tanto. Per stimolare i bimbi a bere di più si può aromatizzare l’acqua con della frutta fresca o delle foglie di menta lasciate in infusione un paio d’ore, così il sapore dell’acqua sarà più piacevole.

  7. Stimolare l’attività di gioco all’aperto in spazi ampi almeno 1-2 ore al giorno

    In questo modo il bambino può correre liberamente e divertirsi! “E se poi suda?” Meglio ancora! L’attività che fa meglio alla salute del tuo bimbo è proprio quella che fa sudare e fa accelerare il respiro.

Se hai bisogno di una visita per il tuo piccolo o un consulto su bambini e alimentazione l’Ospedalino Koelliker offre a mamme e papà un servizio di Dietistica Pediatrica.

L’Ospedalino è inoltre specializzato nel trattamento del Sovrappeso e dell’Obesità in età pediatrica attraverso un innovativo approccio multidisciplinare che mette i piccoli pazienti e le loro famiglie al centro del lavoro congiunto di più specialisti. Scopri di più nella pagina dedicata.